chat senza registrazione lecce Viaggio nella storia e nel futuro del lupo dove l’unico vero e temibile predatore è sempre e solo l’uomo!

siti web cesena Giovedì sera presso il Parco Sociale la Pineta di Martinsicuro si è tenuta la conferenza “Dall’Operazione San Francesco alla Carta di Assisi per la Pace con la Natura: come convivere con i lupi e gli altri grandi animali.” Ospiti illustri dell’evento il relatore dott. Franco Tassi, l’Assessore Regione Abruzzo Parchi Riserve e Montagna dott. Donato di Matteo, la dott.ssa Morena Ciapanna della Coop. Clamatis e Fernando di Fabrizio Legacoop Abruzzo.

subito donna cerca uomo Immerso nel verde, avvolto da una magica atmosfera, il Parco sociale la cagliari incontri donna Pineta di Martinsicuro ha ospitato giovedì scorso una interessantissima conferenza sull’importanza che rivestono i grandi predatori, presenti nel nostro meraviglioso territorio.

bacheca di incontri A guidarci in questo viaggio il dott. Franco Tassi docente di ecologia, ricercatore, naturalista e ambientalista ma soprattutto per 33 anni Direttore e Soprintendente della più importante e famosa Area protetta d’Italia: il Parco Nazionale d’Abruzzo.

donne che pagano uomini Tra dati scientifici e aneddoti personali, il professore ha condotto con garbo e grande professionalità tutti i partecipanti, sia essi esperti naturalisti che non, verso il complesso e affascinate rapporto tra uomo e natura.

incontri con donne sposate Inutile dire che abbiamo avuto conferma, con grande rammarico, come l’uomo difficilmente riesca a mantenere un sano equilibrio in questo rapporto. Con l’avanzare del progresso infatti sta’ mettendo sempre di più in difficoltà il patrimonio ambientale, non solo locale.

uomo cerca donna bolzano Un ruolo di grande rilievo è stato dato ad uno dei più temibili predatori…schivo, autoritario ma allo stesso tempo, come ha chiaramente illustrato il professore, utilitarista e opportunista il nostro amato LUPO!

chat per single gratis senza registrazione Appena mezzo secolo fa, scrive il dott. Tassi,  il lupo era l’animale più temuto e odiato, perseguitato e calunniato del pianeta. Oggi, grazie anche all’Operazione San Francesco, la miglior “campagna eco-sociologica integrata” mai realizzata, il “nostro povero lupo” e tornato a vivere e a riprodursi in un ambiente non ostile. Un detto dei pellerossa dei Nativi nordamericani fu il fulcro e il motto dell’operazione: “con tutti gli esseri e con tutte le cose, noi saremo fratelli!”. Purtroppo oggi la possibilità che si riapra la caccia a questo affascinate predatore è molto alta ma confidiamo nelle istituzioni che non vanifichino gli sforzi fatti fin ad ora.

kijiji incontri personali Ad arricchire di contenuti la conferenza, mostrando una travolgente simpatia e coinvolgendo tutti i partecipanti, l’Assessore della Regione Abruzzo Parchi Riserve e Montagna dott. Donato di Matteo che ha chiaramente fatto intendere come l’uomo sia attualmente il vero grande male dell’ambiente  che ci circonda e che la nostra amata regione deve impegnarsi nella salvaguardia e riqualificazione dell’entroterra, risorsa preziosissima per il futuro delle nuove generazioni, soprattutto in campo turistico.

incontri per adulti avellino  

chat incontri lecce  

anima gemella gratis