incontro a napoli draghi NUMANA – Dietro alle insegne dell’albergo, si nascondeva una casa per appuntamenti a luci rosse. In base a questa accusa i Carabinieri hanno sequestrato un hotel della riviera ed hanno denunciato l’albergatore. Si tratta di un anconetano di 56 anni, che in passato sarebbe già stato legato ad alcuni casi di favoreggiamento della prostituzione.

visita del papa a napoli incontro con le suore di clausura In base ai riscontri degli inquirenti, dal 2012, durante il periodo invernale, l’attività cambiava settore commerciale. Ospitava nelle sue stanze avvenenti ragazze  di origine latinoamericana, che fornivano prestazioni sessuali a persone facoltose dell’anconetano. Era previsto un tariffario differente in base al tempo ed alle performance richieste. L’albergatore provvedeva a rinnovare con una certa frequenza le donne dell’albergo, in maniera tale da soddisfare l’esigente clientela.

il papa a napoli incontro con le suore di clausura Le ultime della serie,  due sorelle brasiliane, sono state colte sul fatto durante il blitz dei Carabinieri. In seguito all’irruzione, gli agenti hanno sequestrato 4 mila euro in contanti, diversi cellulari, che saranno passati al setaccio ed un’agenda. Qui pare che siano segnati i nomi di coloro che sfruttavano questo servizio. Si tratterebbe di nomi noti di professionisti legati a quella che un tempo sarebbe stata definita medio-alta borghesia.